La manifestazione

Il Sanremo Olympic Triathlon è una manifestazione di Triathlon nata nel 2000 per volere dell’allora segretario della Riviera Triathlon 1992, Daniele Rambaldi.

Il podio maschile della prima edizione: Palmucci, Vannacci, Sala.

Il podio maschile della prima edizione: Palmucci, Vannacci, Sala.

Alla prima edizione presero parte 225 atleti tra uomini e donne e i vincitori furono Danilo Palmucci e Nadia Cortassa. Uno dei più grandi interpreti italiani degli anni 90 a livello mondiale, il primo, e la più grande atleta italiana che il triathlon abbia mai avuto, la seconda.

Nel corso dei successivi anni la manifestazione è cresciuta sempre più, i numeri dei partecipanti erano in costante crescita così come il livello dei vincitori che arrivavano da ogni parte del mondo come Luke Colthup che nel 2001, appena arrivato dall’Australia, vinse la sua prima gara su territorio italiano.

Una delle edizioni dal più alto valore tecnico fu certamente quella del 2002 che vide ai nastri di partenza l’intera squadra olimpica inglese e tanti altri atleti di spessore. Tra gli uomini vinse Simon Lessing, seguito da Vladimir Polikarpenko e Stuart Hayes. Primo degli italiani Alessandro Degasperi che timbrerà la vittoria nell’edizione del 2004. Tra le donne, invece, la vittoria andò a Michelle Dillon, seconda Nadia Cortassa, il cui nome ricorrerà per tre anni consecutivi (2003-2005) nell’albo d’oro dei vincitori, terza Henrietta Fremann.

Simon Lessing taglia il traguardo nel 2002.

Simon Lessing taglia il traguardo nel 2002.

Nella lungimiranza di Daniele Rambaldi, accorto regista della manifestazione, c’era la volontà di ampliare la “cabina di regia” ed è così, nel 2003, che chiede a un giovane Daniele Moraglia di aiutarlo nell’organizzazione. Il progetto di Rambaldi è quello di portare nella città dei fiori una tappa di World Cup.

Ed è così che nel 2004 parte la candidatura ufficiale per l’organizzazione dei Campionati Italiani Assoluti di triathlon su distanza Olimpica per il 2005. Candidatura accolta dalla FITRI nonostante la morte prematura e improvvisa, proprio di Daniele Rambaldi e il passaggio ufficiale nel dietro le quinte a Daniele Moraglia.

Il 2005 vide l’incoronazione a Campioni Italiani di Emilio D’Aquino e Nadia Cortassa.

A ricordo di Daniele Rambaldi, l’edizione 2005 vide l’introduzione del Trofeo in sua memoria da assegnare al miglior U23. La prima edizione fu vinta da Francesco Cucco.

Le edizioni del 2006 e del 2007 entrarono a far parte del circuito ETU Premium European Cup e vedevano lo svolgersi di 4 gare: 2 dedicate ai migliori interpreti mondiali della disciplina sulla distanza olimpica e 2 dedicate agli Age Group, sulla distanza sprint. Ivan Rana e Magali Di Marco vinsero l’edizione 2006; Giuseppe Ferraro e Lenka Zemanova quella 2007.

Il podio della ITU Premium European Cup del 2006

Il podio della ITU Premium European Cup del 2006

Nel 2008 la manifestazione, che avrebbe potuto diventare una tappa di World Cup, non si disputò a causa di forti contrasti con l’allora Presidente FITRI e il Presidente della società organizzatrice. Anche l’edizione 2010 non si disputò, in quel caso la causa fu la mancata approvazione dell’intero calendario manifestazioni da parte del commissario prefettizio che sostituì per circa un anno il sindaco dimissionario.

L’edizione del 2009 fu organizzata per la sola categoria Age Group su distanza Olimpica, i vincitori furono Davide Bettini e Ilaria Zavanone.

Dall’edizione 2011 il Sanremo Olympic Triathlon ha deciso di diventare una manifestazione dedicata sia agli adulti che ai giovani e giovanissimi. La manifestazione è così stata suddivisa su due giorni.

I premiati dei Campionati Italiani Giovani di Duathlon nel 2012

I premiati dei Campionati Italiani Giovani di Duathlon nel 2012

Nel 2011 e 2012 le gare giovanili hanno assegnato i titoli regionali. Inoltre, sempre per le categorie giovanili, nel 2012 sono stati assegnati i titoli nazionali individuali e a staffetta di Duathlon.

Le gare riservate agli adulti si sono, invece, disputate sulla distanza sprint. Karl Shaw e Alessandro Degasperi i vincitori in campo maschile, rispettivamente nel 2011 e nel 2012 (gara trasformata in duathlon causa mare molto mosso e divieto da parte della Capitaneria di Porto, vista l’alta pericolosità del campo di gara, di svolgere la prima frazione). Giorgia Priarone, invece, vincitrice femminile di entrambe le edizioni.

L’edizione 2012 ha portato ai nastri di partenza 753 atleti ed è risultata essere la 9a manifestazione in assoluto più partecipata in Italia su oltre 200 disputate.

Gli anni 2013, 2014 e 2015 vedono lo svolgimento delle gare giovanili il sabato e di quelle riservate a Elite e Age Group la domenica su distanza olimpica. Il percorso bike torna a essere quello originale con il passaggio a Bussana, Poggio e Ceriana.

Dal 2016, per questioni di sicurezza a seguito dell’attentato terroristico di Nizza, il centro nevralgico viene spostato dal Piazzale Carlo Dapporto a Corso Salvo D’Acquisto.

Nel 2017 Portosole, marina controllata dal Gruppo Cozzi Parodi, diventa un importante partner ed è così che nel 2018, 2019 e 2020 il Sanremo Olympic Triathlon sarà il contenitore dei Campionati Italiani Crono Giovani e della Coppa delle Regioni.